Come Fare Per...


INFO - Rilascio Permessi di Colloquio
INFORMAZIONI GENERALII familiari delle persone detenute, in relazione a procedimenti penali instaurati dalla Procura della Repubblica di Bergamo, nella fase delle indagini preliminari, possono chiedere di essere autorizzati al colloquio con il proprio congiunto in stato di detenzione.
La richiesta va presentata al Pubblico Ministero competente per il procedimento, redigendo il relativo modulo.

E’ possibile richiedere il rilascio di un permesso PERMANENTE ( ossia valido per più visite), ORDINARIO (valido per una sola visita), oppure STRAORDINARIO (valido per una sola visita senza incidenza sul monte ore).

Ai sensi dell’art. 18 dell’Ordinamento Penitenziario hanno diritto a richiedere il permesso di colloquio i congiunti ed i conviventi della persona in stato di detenzione ed anche altre persone, ma particolare favore viene accordato ai colloqui con i familiari.

CASI PARTICOLARI

I cittadini stranieri devono presentare la documentazione rilasciata dal Paese di origine tradotta ed attestante la parentela con la persona che si vuole incontrare.

Inoltre essi potranno essere ammessi al colloquio soltanto se in possesso del permesso di soggiorno oppure del visto di ingresso nel territorio dello Stato italiano.

DURATA

Il permesso permanente ha una validità prolungata nel tempo.

I permessi ordinario e straordinario sono validi per una sola visita

A CHI RIVOLGERSI

presso il Palazzo della Procura in Piazza Dante 2.

Orari al Pubblico:  il Lunedì ed il Giovedì, dalle 8:30 alle 13:30

Piano:  Sportello Unico

Responsabile:  Funzionario Giudiziario LEO Margherita

Telefono: 035/390362

Fax: 035/247433

Mail: margherita.leo@giustizia.it

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

Il permesso si richiede compilando una domanda in carta libera, indirizzata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bergamo - Ufficio Sportello Unico

Nel caso in cui il richiedente sia coniuge o convivente del soggetto detenuto, alla domanda dovranno essere allegati:

  • la richiesta di rilascio del permesso di colloquio debitamente compilata
  • copia del documento di identità in corso di validità, o, se straniero extracomunitario, copia del permesso di soggiorno o del passaporto con visto d’ingresso in corso di validità.
  • certificato di stato di famiglia o residenza, ovvero autocertificazione dello stato di convivenza con la persona detenuta.
qualora il richiedente non sia parente o convivente del soggetto detenuto, alla domanda dovranno essere allegati:
  • copia del documento di identità in corso di validità del richiedente (se sitratta di cittadino straniero extracomunitario copia del permesso di soggiorno e del passaporto con visto d'ingresso in corso di validità.
COSTINon è previsto alcun costo
TERMINI PER IL RILASCIOGeneralmente il permesso viene rilasciato entro una settimana dalla richiesta, ma il tempo necessario per il rilascio può variare, in quanto è legato all'approvazione dello stesso da parte del magistrato competente.
Torna su